Biografia

Grazia Pulvirenti Puggelli vive fra due passioni: la regia d’opera e la letteratura. Ha firmato diverse regie e partecipato come regista collaboratrice ad alcuni fra i più importanti allestimenti degli scorsi anni, a fianco dei maggiori registi dei nostri tempi. È anche Presidente della Fondazione Lamberto Puggelli; Presidente del Centro di ricerca interdisciplinare NeuroHumanities Studies; Presidente del Corso di Dottorato in Cultural Heritage, dell’Università di Catania; Presidente della Goethe Gesellschaft-Italien; Direttore della collana editoriale “Wunderkammer”, nonché Professore Ordinario e titolare della Cattedra di Letteratura tedesca all’Università di Catania ed è stata visiting professor all’Università di Vienna. E, last but not least, porta avanti l’impresa del Teatro Machiavelli a Catania. Ha firmato diversi lavori come regista, collaborando preminentemente con lo scenografo e costumista Darko Petrovic, fra cui:

– Un ballo in maschera , “Teatro Regio” di Parma (gennaio 1998) (scene e costumi di Pier Luigi Samaritani, direzione Campori, Licitra, Gazale, etc.);

– …la strada che conduce a Vicenza è piacevolissima…, “Teatro Olimpico” di Vicenza (con Mirella Freni, Nicolai Ghiuarov, Andrea Jonasson) (settembre 1999);

– Stadelmann, presso l’Associazione per la Prosa di Pordenone, con Lamberto Puggelli (1999);

– Le parole dell’amore, con Mariella Lo Giudice, Lamberto Puggelli, L’Offerta Musicale Ensemble (Palazzo Biscari, novembre 2001);

– Non uccideranno la pace, con Mariella Lo Giudice, Alessandra Palladino, Agostino Zumbo, L’Offerta Musicale Ensemble (Monastero dei Benedettini, 2003);

– Le farfalle non volano nel ghetto, con Mariella Lo Giudice, Andrea Giordana, Lamberto Puggelli, L’Offerta Musicale Ensemble (Monastero dei Benedettini, 2005);

– L’amor che move il sole e l’altre stelle, spettacolo tratto dalla Divina Commedia, con Massimo Foschi e il Coro polifonico Mille regretz (Monastero dei Benedettini, 2005);

– Ti offro, uomo, la mia memoria, direzione dell’Orchestra e del Coro della Camerata Polifonica Giovanni Ferlauto, con Mariella Lo Giudice, Alessandra Palladino, Davide Sbrogliò, Salvo Piro, Agostino Zumbo, (Monastero dei Benedettini, 2006);

– Serata Brecht, con Lamberto Puggelli e gli attori della Scuola d’Arte drammatica Umberto Spadaro (Monastero dei Benedettini, 2007);

– Nel paese della quiete, con Lamberto Puggelli, Salvo Piro e la Fanfara instabile (Monastero dei Benedettini, 2007);

– La Traviata (Teatro di Banska Bystriza, 2010);

– Quatoir pour la fin du temp (spettacolo Mulimediale con Gleb Stepanov e la Camerata Polifonica, Teatro Machiavelli, 2015).

Come collaboratrice alla regia ha firmato diversi spettacoli, collaborando preminentemente con il regista Lamberto Puggelli, al quale è stata legata da un lungo sodalizio di arte e amore. Fra questi:

– Madame Sans-Gene (“Opernhaus Zürich”, 1997; Teatro di Modena 1999);

– La Bohéme (Teatro Massimo di Palermo, 2000)

– Orfeo all’inferno (Teatro Regio di Torino, 2000);

– La Bohéme (Teatro Carlo Felice, 2002)

– La Bohéme (Teatro Regio di Torino, 2003)

– I Lombardi alla prima Crociata (Teatro Regio di Parma, 2003)

– Lusia Miller (Teatro Massimo Palermo, 2004)

– Il Corsaro, (Teatro Regio di Parma, 2004)

– La Bohéme (Teatro delle Muse, Salerno, 2005)

– La Bohéme (Teatro Verdi di Salerno, 2008)

– Il Corsaro (Teatro Regio di Parma, 2015)

 

Dopo aver frequentato corsi di regia lirica al «Max Reinhardt-Seminar» della Hochschule für Musik und darstellende Kunst di Vienna, durante gli anni della sua docenza universitaria a Vienna, ha lavorato con alcuni fra i maggiori registi di lirica dei nostri giorni, i maestri Lamberto Puggelli, Giancarlo Cobelli, Claude D’Anna, Werner Herzog, John Cox, Pet Halmen, con i quali ha collaborato dal 1994, partecipando alla realizzazione di numerosi spettacoli, con alcuni fra i massimi interpreti della lirica, fra i quali: Mirella Freni, Michele Pertusi, Marcelo Alvarez, Salvatore Licitra, Giuseppe Gipali, Jessica Pratt, Roberto Frontali, Silvia della Benetta.

Ha inoltre collaborato ai seguenti spettacoli:

– Turandot (“Grosses Festspielhaus” di Salisburgo, 1994);

– Pélleas et Mélisande (“Teatro Bellini” di Catania, 1995);

– Tannhäuser ( “Teatro Bellini” di Catania, regia di Helmut Polixa, 1994);

– Tosca (“Teatro Bellini” di Catania, regia di John Cox, 1994);

– Falstaff (“Teatro Bellini” di Catania, regia di John Cox, 1995);

– Il ratto dal serraglio (“Teatro Bellini” di Catania, regia di Giorgio Strehler, 1996);

– Wozzeck (“Teatro Bellini” di Catania, regia di Claude D’Anna, 1996);

– Die tote Stadt (“Teatro Bellini di Catania, regia di Giancarlo Cobelli, 1996);

– Divara di Azio Corghi (“Teatro Bellini” di Catania, regia di Dietrich Hilsdorf, 1997);

– Tannhäuser (“Teatro de la Maestranza” di Siviglia, regia di Werner Herzog, 1997);

– Fidelio (“Teatro Bellini”di Catania, regia di Claude D’Anna, 1998);

– Orfeo all’inferno (“Teatro Regio” di Torino, regia di Lamberto Puggelli, 2000);

– Romeo e Giulietta (“Teatro Stabile” di Catania, regia di Lamberto Puggelli, 2001);

– I Lombardi alla prima crociata (“Teatro Regio” di Parma, regia di Lamberto Puggelli, 2003);

– Il corsaro (“Teatro Regio” di Parma, regia di Lamberto Puggelli, 2004);

– Antonio e Cleopatra (“Castello Ursino”, regia di Lamberto Puggelli, 2006).

Copyright © graziapulvirentipuggelli.com 2020. All Rights Reserved.